Herzeleid (1995)

Herzeleid è il primo album dei Rammstein, pubblicato il 29 Settembre 1995. Dalla pubblicazione fino a ottobre 1998 il disco è entrato cinque volte nelle classifiche di vendita degli album tedeschi, rimanendoci per un totale di 102 settimane nella classifica degli album tedeschi. La posizione più alta che ha raggiunto è stata la numero sei.

Il titolo significa letteralmente "mal di cuore", ma in un'intervista del 2007 Richard ha precisato che "Herzeleid" in Tedesco significa "profondo dolore", "crepacuore" ed è pertanto questo il significato del titolo del disco. In particolare nel periodo di uscita dell'album, tutti i Rammstein avevano problemi di relazione e quindi il titolo "Herzeleid" si riferisce alle loro pene d'amore.

Herzeleid è stato ripubblicato nel 1998 in un'edizione per il Nord America: l'unica differenza riguarda la copertina, visto che quella originale, raffigurante i membri della band a petto nudo con un fiore sullo sfondo, aveva suscitato polemiche in quanto ingiustamente accusata di essere un manifesto della razza superiore.

Durata49:22
EtichettaMotor Music Records
ProduttoreJacob Hellner e Carl-Michael Herlöffson
RegistrazionePolar Studios, Stoccolma, 1995
Tracce
  1. Wollt ihr das Bett in Flammen sehen?
  2. Der Meister
  3. Weißes Fleisch
  4. Asche zu Asche
  5. Seemann
  6. Du riechst so gut
  7. Das alte Leid
  8. Heirate mich
  9. Herzeleid
  10. Laichzeit
  11. Rammstein

Produzione

Il primo album dei Rammstein è stato prodotto in circostanze difficili. Il primo problema fu quello di trovare un produttore adatto per l'album: la prima scelta ricadde su Greg Hunter, ma dopo alcune prove con la band, questi non si dimostrò entusiasta. Quindi si decise di coinvolgere Jacob Hellner, che aveva prodotto Clawfinger tra gli altri: invitato a un concerto nel Dicembre 1994 ad Amburgo, quando vide dal vivo i sei, accettò subito di produrre il loro disco. Inizialmente il disco si sarebbe dovuto registrare in Svezia: le prime prove si tennero a Stoccolma, nel Polar Studios costruito dagli ABBA, ma dopo una settimana la band si spost%

Commenti

commenti

I commenti sono chiusi