“Mann gegen Mann”: testo, traduzione e significato

"Mann gegen Mann" è la seconda traccia di "Rosenrot", il quinto album dei Rammstein, pubblicato il 28 Ottobre 2005.

Testo e Traduzione

Mann gegen Mann - Uomo contro uomo

Testo originale
Testo ©2005 Rammstein
Traduzione in Italiano
Traduzione ©2006 Daniele Benedetti

Das Schicksal hat mich angelacht
und mir ein Geschenk gemacht
Warf mich auf einen warmen Stern
Der Haut so nah dem Auge fern
Ich nehm mein Schicksal in die Hand
Mein Verlangen ist bemannt

Wo das süße Wasser stirbt
weil es sich im Salz verdirbt
trag ich den kleinen Prinz im Sinn
Ein König ohne Königin
Wenn sich an mir ein Weib verirrt
dann ist die helle Welt verwirrt

Mann gegen Mann
Meine Haut gehört den Herren
Mann gegen Mann
Gleich und Gleich gesellt sich gern
Mann gegen Mann
Ich bin der Diener zweier Herren
Mann gegen Mann
Gleich und Gleich gesellt sich gern

Ich bin die Ecke aller Räume
Ich bin der Schatten aller Bäume
In meiner Kette fehlt kein Glied
wenn die Lust von hinten zieht
Mein Geschlecht schimpft mich Verräter
Ich bin der Alptraum aller Väter

Mann gegen Mann
Meine Haut gehört den Herren
Mann gegen Mann
Gleich und Gleich gesellt sich gern

Mann gegen Mann
Doch friert mein Herz an manchen Tagen
Mann gegen Mann
Kalte Zungen die da schlagen

Schwulah
Ahhhhhh!

Mich interessiert kein Gleichgewicht
Mir scheint die Sonne ins Gesicht
Doch friert mein Herz an manchen Tagen
Kalte Zungen die da schlagen

Schwulah
Mann gaygen Mann
Schwulah
Mann gaygen Mann gaygen Mann

Il destino mi ha sorriso
e mi ha fatto un regalo
Mi ha gettato su una calda stella [1]
Così vicina alla pelle, così lontana dall’occhio
Prendo il mio destino nelle mani
Il mio desiderio è dotato di equipaggio

Dove l’acqua dolce muore
perché si corrompe nel sale
tengo a mente il piccolo principe [2]
Un re senza regina
Quando una donna si sbaglia su di me [3]
allora il mondo luminoso é confuso

Uomo contro Uomo
La mia pelle appartiene agli uomini
Uomo contro Uomo
Dio li fa e poi li accoppia [4]
Uomo contro Uomo
Sono il servo di due padroni
Uomo contro Uomo
Dio li fa e poi li accoppia

Sono l’angolo di tutte le stanze
Sono l’ombra di tutti gli alberi
Nella mia catena non manca nessun anello [5]
quando il desiderio tira da dietro
Il mio sesso [6] mi chiama traditore
Sono l’incubo di tutti i padri

Uomo contro Uomo
La mia pelle appartiene agli uomini
Uomo contro Uomo
Dio li fa e poi li accoppia

Uomo contro Uomo
Ma il mio cuore congela in certi giorni
Uomo contro uomo
Lingue fredde colpiscono qui

Frocio, ah [7]
Ahhhhhh!

Non mi interessa nessun equilibrio
Il sole splende sul mio viso
Ma il mio cuore congela in certi giorni
Lingue fredde colpiscono qui

Frocio, ah
Uomo gay per [8] uomo
Frocio, ah
Uomo gay per uomo gay per uomo gay

[1] "Warm" significa sia "caldo" che "omosessuale".

[2] Il riferimento è a "Il piccolo principe", il romanzo di Antoine de Saint-Exupéry.

[3] "Verirren" significa "perdersi", "finire in un posto sbagliato", quindi in questo caso una traduzione adeguata potrebbe essere "quando una donna finisce fuori strada su di me", nel senso che non si accorge che il protagonista del testo è gay.

[4] "Gleich und Gleich gesellt sich gern" è un proverbio tedesco, equivalente al nostro "Dio li fa e poi li accoppia".

[5] "Glied" significa sia "anello" (di una catena) che "membro" (in senso sessuale).

[6] "Geschlecht" può significare molte cose: "sesso", "genere", "famiglia", "casa", "generazione", etc. Può anche essere usato come abbreviazione di "Geschlechtsteil" che significa "genitali".

[7] Till fonde la parola "Schwuler" ("omosessuale", senza nessuna connotazione negativa) con l'urlo "ah", creando "Schwulah", che, anche nel contesto in cui viene usato, ha invece un tono offensivo.

[8] Gegen and "gay gen" hanno lo stesso suono. Il primo significa "contro", il secondo "gay per".

Commenti

commenti

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento